• testata01
  • testata02
  • testata03
  • testata04

Agna

Agna è un paese situato a sud-est della provincia di Padova, si estende per 19 kmq e conta circa 3300 abitanti. Dista 36 km da Padova e si trova a 3 metri sul livello del mare.
Il comune comprende anche la frazione di Frapiero e confina con i paesi di Anguillara Veneta, Arre, Bagnoli di Sopra, Candiana, Cona e Correzzola. Palazzo Mingoni
Il suo territorio è in prevalenza agricolo, con la presenza anche di una fiorente zona artigianale.
Sede municipale è l’elegante palazzo Mingoni, risalente al XVII secolo.Un po’ di storia… Agna dall’epoca romana ai giorni nostri!
Il nome Agna suggerisce la probabile origine romana del paese, sorto lungo la via Amnia, realizzata nel II sec a.C. Lungo questa strada, che congiungeva Adria ad Aquileia, Agna doveva essere una piccola stazione di sosta per il riposo dei viaggiatori e il cambio dei cavalli.
Nel Medioevo il territorio venne fortificato dai Longobardi e nel 950 d. C. i duchi Franca e Almerico donarono il loro feudo ai monaci di San Michele di Brondolo, che vi promossero varie opere di bonifica.
Chiesa San Giovanni BattistaL’attuale chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista (rifatta nell’Ottocento) sorge sul luogo di un’antica pieve medievale e risale alla stessa epoca anche l’antico oratorio di via Piera, vicino al quale sorgeva un ospizio per i viandanti. Oratorio di Via Piera
Ad Agna fu eretto anche un castello carrarese, poi raso al suolo. Quando il tiranno Ezzelino da Romano cacciò i signori padovani, secondo una leggenda alcune nobili donne carraresi, durante la fuga, annegarono nel lago che era presente ad Agna o, secondo altre fonti, nel ‘canale dei Cuori’. Il triste evento è ricordato nello stemma del paese, una torre che sorge dall’acqua, su fondo rosso-sangue.
In età moderna il territorio beneficiò degli interventi di bonifica di Roberto Papafava, che fece scavare il canale di scolo Sorgaglia, tra Agna e Arre. Preziose furono anche le opere promosse dai monaci di santa Giustina di Padova. Nel corso del Settecento, sotto il dominio veneziano, il paese fu invece attraversato da carestie e malattie. Con l’arrivo di Napoleone parte delle terre agnensi passarono poi ai duchi Melzi d’Eril di Milano e, successivamente, agli austriaci.
In epoca contemporanea il progresso economico degli anni Cinquanta ha favorito lo sviluppo agrario e artigianale del territorio, che risulta tutt’oggi immerso in una verde e fertile campagna e a ovest ha visto svilupparsi una zona artigianale.

Eventi da non perdere!
Momento di richiamo è la sagra estiva dell’Assunta, quando le serate del paese sono animate da iniziative culturali e musicali, stand gastronomico e luna park. Famose in tutta la zona sono poi le vivaci domeniche di mercato, molto frequentate, con numerosi banchi allestiti per la vendita di svariati prodotti. Il comune ospita inoltre, da quasi un cinquantennio, un prestigioso Concorso nazionale di pittura e grafica, dedicato al pittore Giovanni Battista Cromer. In tempi recenti, splendidi affreschi dell’artista sono stati rinvenuti a palazzo Mingoni, restaurato e ora sede del municipio e della biblioteca.

Scuole
Elementari AgnaMedia AgnaLe scuole primarie e secondarie di 1° grado del paese si trovano entrambe in via Roma, nei pressi del municipio e sono frequentate anche dai ragazzi della frazione di Frapiero.


 

La frazione di Frapiero
Chiesa Presentazione di MariaQuesta località scelse il suo nome nel Settecento, per onorare un gastaldo molto amato, fra Pietro da Vicenza.
In epoca medievale la zona era proprietà della corte di Correzzola, retta dai monaci di santa Giustina. I religiosi realizzarono importanti opere di bonifica e inoltre è degno di nota il palazzo della gastaldia, tuttora visitabile, assieme ad altre costruzioni rurali, uniche nel loro genere, costituite da abitato, stalla, ricovero attrezzi, deposito granaglie e fienile. Il territorio, nell’Ottocento, passò poi sotto la gestione della nobile famiglia milanese Melzi d’Eril.
Prima sottoposta alla parrocchia di Cona, a metà del Novecento la comunità venne proclamata autonoma e vi fu eretta la nuova attuale chiesa, intitolata alla Presentazione di Maria, sorta sul luogo di un antico oratorio benedettino del Settecento. A Frapiero vivono oggi circa 220 abitanti.

Statistiche

Utenti registrati
1608
Articoli
87
Web Links
120
Visite agli articoli
436571

Contatti

Home
Via Garibaldi, 41
35020 Correzzola (PD)
Phone
Tel. 049 9760129 / Fax. 049 5807034
 
Email

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Email